OBIETTIVI

U4V è un gruppo di lavoro costituitosi nel giugno 2016 con lo scopo di affiancare e sostenere le iniziative promosse dai cittadini (vicentini e non) a favore della tutela e della corretta valorizzazione del sito UNESCO “Vicenza e le Ville del Palladio nel Veneto”.

U4V agisce mediante azioni culturali e comunica attraverso U4V•MAG, suo organo di informazione, ispirandosi ai principi fondativi dichiarati nel Preambolo dell’Atto Costitutivo dell’UNESCO, nella relativa Dichiarazione Universale dell’UNESCO sulla Diversità Culturale e nei valori espressi nella Carta dei valori del volontariato.

U4V intende valorizzare e promuovere il dettato palladiano in primis il valore dell’Urbanesimo come espressione di civiltà, di cultura e di pace.

PREAMBOLO ATTO COSTITUTIVO UNESCO 1946

«Poiché le guerre hanno origine nello spirito degli uomini è nello spirito degli uomini che si debbono innalzare le difese della pace»…

«Poiché la dignità dell’uomo esige la diffusione della cultura e l’educazione di tutti per la giustizia, la libertà e la pace, tutte le nazioni hanno doveri sacri da adempiere in uno spirito di mutua assistenza… Una pace fondata sui soli accordi economici e politici dei Governi non può determinare l’adesione unanime, durevole e sincera dei popoli; per conseguenza, questa pace deve essere costruita sul fondamento della solidarietà intellettuale e morale dell’umanità…»

Questo si legge nel Preambolo dell’Atto costitutivo dell’UNESCO che pertanto si propone di «contribuire al mantenimento della pace e della sicurezza, favorendo, mediante l’educazione, la scienza e la cultura, la collaborazione fra nazioni, al fine di assicurare il rispetto universale della giustizia, della legge, dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali che la Carta delle Nazioni Unite riconosce a tutti i popoli, senza distinzione di razza, di sesso, di lingua o di religione».

Questo impegno si è andato rafforzando negli anni, e si è ulteriormente concretizzato con l’adozione, nel 2001, della Dichiarazione Universale dell’UNESCO sulla Diversità Culturale, per mezzo della quale la comunità internazionale ha riaffermato la propria convenzione che il rispetto della diversità culturale e del dialogo rappresentino la migliore garanzia per lo sviluppo e per la pace.